Implantologia

Implantologia

La sostituzione dei denti andati perduti, attiene alla branca dell’odontoiatria denominata Implantologia.

La capacità dello specialista consta quindi nell’applicare apposite viti in titanio, di varia forma e superficie, direttamente nell’osso mandibolare o mascellare.

Queste viti fungeranno da supporto, divenendo le radici artificiali atte a sorreggere la nuova dentatura.

L’applicazione degli impianti, permette al paziente di impadronirsi nuovamente delle azioni più semplici e quotidiane, come la possibilità di masticare, anche nei giorni immediatamente successivi all’intervento di implantologia.

Gli interventi si eseguono in anestesia locale, dopo aver effettuato una diagnosi atta, tra le atre cose, a scongiurare casi di parodontite.

Gli impianti inseriti in questi interventi, hanno una longevità importate, a condizione che il paziente ne preservi l’igiene e la cura con piccoli accorgimenti personali e sedute di pulizia professionale. Il fumo, i traumi, i carichi eccessivi, così come il diabete, sono invece fattori che possono incidere negativamente sulla durata dell’impianto.